Salvador Hotels - Hotel a Salvador – HOTEL INFO

Distanza (in linea d'aria)
  • 2,7 km
da 52,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 11,6 km
da 37,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 10,0 km
da 58,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,6 km
da 80,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,2 km
da 96,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,0 km
da 46,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,7 km
da 55,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,9 km
da 80,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,7 km
da 50,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 7,0 km
da 59,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 4,3 km
da 66,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 8,2 km
da 36,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,7 km
da 68,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 4,1 km
da 67,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,4 km
da 59,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 17,3 km
da 104,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 25,0 km
da 76,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,6 km
da 53,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,2 km
da 51,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,0 km
da 67,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 7,1 km
da 43,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,7 km
da 75,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,3 km
da 82,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,5 km
da 47,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 18,0 km
da 47,00 €

Salvador

Un itinerario attraverso la città di Salvador vi assicura una giornata di spensieratezza. Godere infatti della sua energia vitale, del suo ritmo e della sua gioia contagiosa lungo gli oltre 80 km di spiagge che ha nei dintorni sono “solo” alcune delle infinite meraviglie di questo posto.

Nosso Senhor do Bonfim e il nastrino

Cominciate da nord, visitando la Chiesa di Nosso Senhor do Bonfim, settecentesca, un luogo di culto molto famoso in tutto il Brasile. A questo luogo è legata anche la storia del Nastrino del Bonfim: un caratteristico nastro rosso lungo 47 centimetri da legare con 3 nodi attorno al polso esprimendo 3 desideri… che si avvereranno quando i nodi si saranno sciolti!

Il centro di Salvador

Proseguite poi verso il centro storico della città, chiamata São Salvador da Bahia de Todos os Santos (San Salvador di Bahia di tutti i Santi), che fu la prima capitale coloniale del Brasile nel 1530. Dato il prestigio di Salvador, furono edificate molte strutture importanti, che saranno il fulcro del nostro tour. Le attrazioni principali del centro storico, riconosciuto nel 1985 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, sono concentrate in un fazzoletto di terra nel raggio di un paio di chilometri. La Cattedrale di Salvador, per cominciare, è un tipico esempio di Barocco e al suo interno si tengono spesso concerti di musica barocca. Il Mercado Modelo non è distante: preparatevi, è il più grande mercato di artigianato e di souvenir per turisti dell’intero Brasile. SI tratta di una struttura neo-classica a due piani che ospita oltre 200 negozi di vario tipo, tra i quali potrete perdervi in completa sicurezza. L’orario durante la settimana è continuato dalle 9 alle 19, il weekend il centro chiude alle 14. A pochi passi si trova anche l’Elevador Lacerda che fu il primo ascensore cittadino del mondo a collegare la città alta, centro storico urbano, alla città bassa, sede delle principali attività finanziarie e commerciali di Salvador. L’apertura risale al 1873, a tuttoggi esso svetta bianco e inconfondibile. Per pranzo approfittate delle Baianas do acrajé e dei loro vassoi colmi dei più famosi e saporiti manicaretti della cucina Baiana, ad esempio l’Acarajé da Regina, Praça de Santana, s/n, Rio Vermelho. Sentirete il sapore della tradizione.

Ancora Pelourinho

Continuate a perdervi nel quartiere del Pelourinho, che attrae migliaia di turisti ogni anno. Si tratta di uno dei più spettacolari angoli culturali a Salvador, dove si respirano suggestivi echi dell’età coloniale brasiliana. I dintorni si immergono in un complesso architettonico del Barocco Portoghese e accolgono incredibili manifestazioni culturali, come le pratiche dell’Olodum. Anche la cultura africana è presente ad ogni angolo della città, nella musica, come nel cibo, nelle credenze religiose, nei costumi. Insieme ai retaggi culturali europei e ad elementi che sono entrati nella cultura della città e della sua popolazione da secoli.

Verso le spiagge

Concludete la giornata scendendo verso la punta meridionale della città e risalendo poi verso le spiagge affacciate sull’Oceano. Qui vi è la concentrazione dei migliori ristoranti: il Casa de Thereza, il Paraíso tropical, il Ki-Mukeka, presente con più locali lungo la costa e il Mistura. Osate: la cucina Baiana è profondamente radicata nella tradizione africana, con alcune note portoghesi, pesce e molluschi freschi, conditi in maniera semplice o molto saporiti.

Inserisci il periodo in cui desideri viaggiare per ottenere le migliori offerte di hotel.