Hotel a Vienna

Distanza (in linea d'aria)
  • 17,0 km
da 189,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,6 km
da 126,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,0 km
da 71,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,8 km
da 93,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 145,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,7 km
da 119,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,3 km
da 71,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 4,8 km
da 125,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,1 km
da 70,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,9 km
da 59,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,0 km
da 106,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,7 km
da 67,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 4,3 km
da 79,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,0 km
da 79,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,6 km
da 95,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 4,6 km
da 79,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,4 km
da 121,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 8,7 km
da 90,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 3,1 km
da 75,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,9 km
da 86,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,1 km
da 195,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,2 km
da 107,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 2,3 km
da 86,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 3,5 km
da 98,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,9 km
da 89,00 €

La "città in musica"

Capitale austriaca ricca di storia e dalla collocazione e posizione strategica, Vienna è una città splendida e cosmopolita fin dai tempi degli Asburgo, e ha saputo fondere nel suo aspetto architettonico e monumentale la sua storia. Non a caso il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Vienna è anche definita la “città in musica” o “città dei Musicisti” non solo perché patria di compositori come Strauss e Schubert, ma perché molti altri tra i quali Mozart, Beethoven, Salieri, Brahms, Haydn e Mahler hanno a lungo vissuto qui.

Le bellezze architettoniche viennesi

Migliaia di turisti ogni anno fanno tappa a Vienna per scoprire le sue bellezze. Affascinante innanzitutto il Rathaus, il municipio, in stile neogotico, e vicino il pomposo palazzo del Parlamento, in stile neoclassico, testimonianze dei diversi stili che caratterizzano la città. Grandioso e pieno di scenari diversi il complesso di Hofburg, un insieme di edifici costruito nei secoli, già residenza imperiale dove si possono visitare le collezioni dei tesori imperiali, il museo dell’Argenteria e gli appartamenti dell'Imperatore Francesco Giuseppe e della moglie “Sissi”. Altra imponente testimonianza del potere asburgico è il castello di Schönbrunn, alla periferia della città, che fu residenza imperiale con il suo giardino labirinto, il museo delle carrozze imperiali e il giardino zoologico più antico del mondo. Da non perdere anche il Belvedere e il suo immenso giardino, una struttura imponente e affascinante in stile barocco che è composta da due castelli, il Belvedere Superiore e quello Inferiore. La struttura ospita una raccolta di opere d’arte austriache che va dal Medioevo ad oggi, con dipinti di Schiele, Kokoschka, Makart, Boeckl, ma soprattutto la più vasta raccolta di dipinti di Gustav Klimt tra cui il celeberrimo Bacio. Si possono inoltre visitare le sfarzose sale e camere private del principe Eugenio come la Sala delle Grottesche o la Sala degli Ori e nelle Scuderie di rappresentanza il Tesoro d’Arte del Medioevo.

Il MQ e i musei viennesi

Non si può lasciare Vienna senza visitare il Museums Quartier (Quartiere dei Musei) o MQ, uno dei dieci quartieri culturali più grandi al mondo. Con una superficie di 60.000 metri quadrati, contiene edifici e strutture varie ispirate a diverse correnti artistiche. Al suo interno troviamo il Museo di Architettura e il Leopold Museum, che oltre alla collezione Rudolf Leopold ospita un’ampia raccolta di opere d'arte moderna austriaca di Schiele e Klimt. Possiamo visitare inoltre il MUMOK, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, che presenta una collezione di circa 9000 opere di arte moderna e contemporanea di artisti come Andy Warhol e Pablo Picasso e la famosa KUNSTHALLE, la galleria d'arte e lo ZOOM Kindermuseum, il museo per bambini, dove in 1.600 metri quadrati potranno toccare, sperimentare e giocare liberamente. In città vale bene una visita il Museo del Mobile, unico nel suo genere, che ripercorre l’arredo dell’Impero fino al Novecento, mostrando oltre 6000 pezzi originali.

La cucina viennese

Soggiornare a Vienna significa anche gustare i piatti tipici in uno dei locali e ristoranti della città. Possiamo cominciare il pasto con degli gnocchetti, i Knodel, seguiti da succulenti wurstel cucinati in vario modo o da salsicce tipiche accompagnate con un contorno di patate, cucinate in tutti i modi possibili. Ma la vera arte viennese è forse quella dei dolci e tra i più famosi ci sono lo strudel e la torta Sacher, che potremo assaggiare nel famoso Café Gloriette che, in cima alla collina di Schönbrunn, ci delizierà vista e palato.

Inserisci il periodo in cui desideri viaggiare per ottenere le migliori offerte di hotel.