Varsavia Hotels - Hotel a Varsavia – HOTEL INFO

Distanza (in linea d'aria)
  • 1,7 km
da 114,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,4 km
da 87,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,6 km
da 51,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,5 km
da 46,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,4 km
da 76,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,3 km
da 61,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,4 km
da 37,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 3,5 km
da 36,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 7,3 km
da 90,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,8 km
da 109,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,8 km
da 78,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,2 km
da 135,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 78,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,9 km
da 93,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 116,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,6 km
da 82,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 10,0 km
da 56,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,9 km
da 69,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 96,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,6 km
da 101,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,3 km
da 128,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,4 km
da 61,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 3,0 km
da 71,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 5,2 km
da 71,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 6,3 km
da 74,00 €

Varsavia

Varsavia si trova nel cuore della pianura polacca, sul fiume Vistola, ed è la capitale della Polonia.

Il centro storico

Il Barbacane è la porta di accesso alla città vecchia, un bastione semicircolare del Cinquecento, ciò che resta delle antiche mura. Queste erano a protezione del Castello Reale, che si trova poco distante: la costruzione domina la piazza antistante con la sua simmetria, e la torre dell’orologio centrale, il colore rosso intenso e la Torre di Sigismondo, dedicata all’omonimo re, situata proprio davanti.

Non lontano si trova anche la Cattedrale di San Giovanni con la caratteristica facciata triangolare, in stile gotico baltico, che ricorda quasi le canne di un organo. Qui il contrasto cromatico tra il bianco e il rosso dei mattoni si fa intenso. Fu sede delle incoronazioni dei reali, e infatti era originariamente collegata al Castello.

Il Ghetto

Gli ebrei che abitavano Varsavia, comunità molto solida e attiva agli inizi del Novecento, rimasero uccisi per i tre quarti nel corso della repressione della Rivolta del Ghetto di Varsavia, per mano del regime nazista. Di quelle strade rimane oggi la Via della Memoria e il Monumento agli Eroi del Ghetto.

La cucina polacca

La cucina polacca è il risultato di una serie di contaminazioni con tutta l’area dell’Europa centro-settentrionale. Si possono assaggiare qui una coloratissima zuppa di barbabietole, conosciuta anche in area russa, e chiamata Boršč. Crauti, verza e pimento sono gli ingredienti principali, oltre alla carne ovviamente, di un famoso stufato che potrete ordinare chiedendo del Bigos. Infine non perdetevi i Pierogi, anch’essi molto diffusi in area russa, che sono delle specie di ravioli originari di Cracovia.

Come arrivare a Varsavia

Due sono gli aeroporti che servono la città: lo Chopin, il maggiore, è situato nelle vicinanze del centro, il Modlin invece, passato solo recentemente allo scalo passeggeri si trova in una zona più periferica. Se volete usare la metropolitana non farete certo confusione: c’è una sola linea, che attraversa la città in direzione nord sud. Molte invece le linee del tram e dei treni che coprono bene anche le aree limitrofe a Varsavia. Per spostarsi di notte all’interno della città c’è un comodo servizio di autobus.

Inserisci il periodo in cui desideri viaggiare per ottenere le migliori offerte di hotel.