Non solo Firenze, altre mete in Toscana

Lucca, Prato, Viareggio e la Versilia, Pisa: qualche spunto

  • lucca1178x500
  • Lucca_alexsalcedo1178x500
Pensavate di cavarvela con una sola lista di mete per gite fuori porta da Firenze? Vi sbagliavate! Oggi si parlerà però di mete molto più facili da raggiungere, qui non serve la macchina ma potete viaggiare o in treno o con l’autobus dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella.
1
Missing access credentials. See https://developer.foursquare.com/docs/api/configuration/authentication for details.

Non dovete avere fretta perché in treno servono più o meno 90 minuti: attraverserete tutte le città e i borghi che dividono Firenze da Lucca. Ci vorrà pazienza ma apprezzerete sicuramente i paesaggi che avrete modo di vedere dal finestrino. Se non avrete molto tempo vi segnalo le attività e i luoghi che non potete perdere. Un giro lungo le mura di Lucca, il simbolo della città non può essere ignorato. Vi avverto però che la lunghezza supera i 4 chilometri quindi se vorrete farle tutte, ma proprio tutte, sarò una passeggiata impegnativa. Secondo me però meritano: da lì potrete vedere la bellezza della città da tutta un’altra prospettiva. Le piazze principali sono: Piazza San Michele e Piazza San Martino con le omonime Chiese, Piazza Anfiteatro dalla forma unica e riconoscibile, Piazza Napoleone e Piazza San Frediano con l’omonima Basilica (vedi foto). Per una pausa pranzo vi segnalo l’Osteria San Giorgio dove se volete assaggiare un menu tradizionale lucchese, vi consiglio di andare con: tagliere di salumi e formaggio, una zuppa di altri tempi a scelta tra il farro alla lucchese, la zuppa alla frantoiana e la pappa al pomodoro, e poi uno spezzatino alla lucchese o baccalà alla griglia con i ceci. Per maggiori informazioni: https://www.osteriasangiorgiolucca.it/

2
Missing access credentials. See https://developer.foursquare.com/docs/api/configuration/authentication for details.

Non solo Piazza dei Miracoli Un altro giro che potete fare velocemente è andare a Pisa. Non vi sto a menzionare la famosissima Piazza dei Miracoli, con il Duomo, il Battistero, il Camposanto Monumentale e la Torre Pendente, ma vi voglio far vedere un altro lato della città. Dalla Piazza dei Miracoli potete arrivare velocemente a Piazza dei Cavalieri, dove si erge la prestigiosa università La Normale in cui si sono laureati premi Nobel ed ex presidenti della Repubblica Italiana, da qui potete proseguire fino a Borgo Stretto, il cuore della città. Questo quartiere caratterizzato dai loggiati laterali è molto frequentato dagli studenti ed è ricco di negozi e ristoranti. Da qui poi arriverete in Piazza Garibaldi e attraversando il ponte avete due scelte: proseguire per Corso Italia o costeggiare l’Arno. Costeggiando l’Arno passerete davanti a Palazzo Blu, edificio dove ogni stagione ci sono meritevoli mostre d’arte, fino alla Chiesa di Santa Maria della Spina (vedi foto). Se andrete avanti invece per Corso Italia, potete andare fino in Piazza della Pera dove ci sono numerose vinerie o fino in fondo al corso dove si scorge il murales dell’artista americano Keith Haring. Per pranzare invece vi do 3 opzioni: – La Panineria Il Crudo in Piazza Cairoli (la piazza parallela a Piazza Garibaldi) per una baguette riempita di salumi, salse e formaggi esclusivamente toscani. – La pizzeria Le Scuderie per le sue famosissime pizze al metro. Dovete prenotare però, perché le code sono sempre infinite, questa è la pizzeria più famosa e frequentata della città sia per i suoi prezzi che per la sua bontà. – Ristorante-Pizzerie Le Cererie per la pizza o per assaggiare la cucina tradizionale pisana.

3
Missing access credentials. See https://developer.foursquare.com/docs/api/configuration/authentication for details.

Se volete scappare dalla città e prendervi una boccata d’aria sul mare, prendendo il treno si arriva comodamente a Viareggio, la cittadina più grande della Versilia. A Viareggio potete fare una passeggiata sul lungomare ed ammirare gli edifici liberty presenti come il Caffè Margherita, oggi diventato una libreria-caffè ed il Bagno Balena. Quando si parla di Viareggio è inevitabile parlare di Carnevale! Ogni anno a febbraio la cittadina si trasforma e diventa una festa a cielo aperto continuo, con le sfilate domenicali dei giganti di cartapesta e le feste rionali notturne.

4
Missing access credentials. See https://developer.foursquare.com/docs/api/configuration/authentication for details.

Molte altre perle meriterebbero una visita, come Camaiore, Pietrasanta, Massarosa e Forte dei Marmi ma non sono molto ben collegate con i mezzi pubblici. La mia preferita è Lido di Camaiore, anche se non sono molto neutrale perché provengo da Camaiore, però se riuscite vi consiglio caldamente una passeggiata sul lungomare e sul pontile. Se poi volete mangiare buon pesce e proseguire con la nightlife questo è il posto adatto. Alcuni luoghi dove mangiare: per l’aperitivo vi consiglio o Il Pinolo o l’Amadeus, a 20metri dal mare, per una cena con un buon rapporto qualità-prezzo vi consiglio la “Pizzeria-Ristorante Marilena” sul lungomare oppure se la volete chic ma sempre abbordabile La Lampara con la terrazza che si affaccia sul mare. Per il dopo cena c’è l’imbarazzo della scelta tra cocktail bar e discoteche. Anche Pietrasanta è bellissima con il suo duomo bianco scintillante ed il suo corso vivace. Vi consiglio di fare aperitivo al Bar Michelangelo in Piazza Duomo e poi di fare una capatina nelle vinerie che sono nel centro storico.

5
Missing access credentials. See https://developer.foursquare.com/docs/api/configuration/authentication for details.

A pochissima distanza da Firenze si arriva facilmente a due cittadine spesso troppo sottovalutate: Prato e Pistoia. Prato vale una visita al duomo dove è conservata la reliquia della Sacra Cintola e dove si ammirano gli splendidi Affreschi di Filippo Lippi. Esternamente sulla facciata del Duomo si nota invece il singolare pulpito di Donatello e Michelozzo (vedi foto). La visita può proseguire verso tante altri simboli della città, vi segnalo però in particolare: Palazzo Datini, Palazzo Pretorio, Basilica di S. Maria delle Carceri, il Museo del Tessuto e Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci”. Immagine Slider di Lucca: Alex Salcedo, Thinkstock

Potrebbe interessarti anche

Jogging a Bruxelles

Questo percorso per il jogging è ideale per praticare un po’ di sport e scoprire… Leggi di più

Die Hamburger Speicherstadt.

Jogging ad Amburgo: dall’Altstadt all’Hafencity

Pronti a partire per un tour di 5 km alla scoperta del quartiere del centro… Leggi di più

Jogging a Monaco: centro storico

Il capoluogo bavarese è noto per l’eccellente gastronomia e le attrazioni culturali, che potrete scoprire,… Leggi di più

Die Frankfurter Skyline mit Main und Schiff im Vordergrund

I 5 migliori after work a Francoforte

Francoforte offre numerose opzioni per divertirsi e mangiare bene. Personalmente amo cambiare e, quindi, non… Leggi di più