Non solo Firenze, altre mete in Toscana – 2

Da Montecatini alla Garfagnana, altri itinerari fuori Firenze

  • ponte del diavolo1178x500
  • montecatini alto1178x500
I miei consigli per le gite fuori porta non sono ancora finiti, ed il merito è della posizione centrale di Firenze dalla quale potete raggiungere tante altre città e paesi famosissimi e di rara bellezza che la Toscana ha la fortuna di avere. Qui di seguito troverete un’ulteriore lista ma la regione ha così tanto da offrire che non sono riuscita ad esaurirla del tutto.
1

Montecatini Terme

, Pistoia, Italia

Agli amanti dello shopping e della bella vita consiglio di fare una capatina a Montecatini! È una cittadina ricca di fascino e di cultura ed è la capitale indiscussa della Toscana del turismo termale e del benessere, meta ideale per chi cerca una vacanza rigenerante.

Intorno al centro storico ci sono molti parchi verdi e stabilimenti termali con una lunga tradizione nel campo del wellness ma dotati anche di tecnologie e metodi molto innovativi. In tutto sono 8 gli stabilimenti: Excelsior, Redi, La Salute, Leopoldine, Regina, Tamerici, Tettuccio e Torretta, ed offrono un sistema completo di trattamenti termali, curati da esperti ed equipe mediche qualificate. Le cure termali, si alternano in base alle stagioni e coprono tutte le esigenze di Benessere a 360°. Per maggiori informazioni sugli stabilimenti termali: http://www.termemontecatini.it/?q=it/node/23 Passeggiando nel centro, potrete rivivere l’atmosfera della belle époque, il mio suggerimento è di recarvi nei locali storici come il Caffè delle Terme, la Locanda Maggiore, i portici Gambrinus e di affacciarvi almeno negli stabilimenti termali affrescati e decorati in stile Liberty. Il centro ha anche tantissimi negozi di firme prestigiose, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

2

Montecatini Alto

, Montecatini Terme, Italia

Quando poi siete stanchi della confusione, vi consiglio di andare a Montecatini Alto: un caratteristico borgo a pochi chilometri di distanza, potete arrivarci in macchina o salendo su un’antica funicolare. Lì troverete l’anima medioevale di Montecatini ed inoltre, una volta giunti su, soffermatevi a godere del suggestivo panorama della città sottostante e dell’intera Valdinievole.

3

Carrara

Carrara, 54033 Carrara, Italia

La città del marmo vale sicuramente un approfondimento. Uno dei materiali più famosi al mondo viene da una cittadina meravigliosa a cavallo tra mare e montagne altissime. L’atmosfera del marmo si respira in ogni suo angolo perciò nel centro storico di Carrara vi consiglio di visitare i musei ad esso dedicati come il Museo Civico del Marmo di Carrara, la Cava Museo di Fantiscritti, il Parco della Padula, passeggiando tra le opere d’arte della Biennale di Scultura lì esposte ed infine l’Accademia di Belle Arti.

Dopo la passeggiata culturale montate in macchina e dirigetevi verso le cave. Oltre ad ammirare un panorama unico nel suo genere vi consiglio di fare una visita alle cave, perché è un’esperienza irripetibile. La mia visita l’ho fatta con MarmoTour, guide turistiche specializzate in questo tipo di tour e in circa 40 minuti mi hanno accompagnato nella cava di marmo “Galleria Ravaccione n. 84″, una cava speciale perché non all’aperto come le altre ma all’interno della montagna. Per informazioni sulle visite guidate nelle cave: http://www.marmotour.com/

A pochi chilometri dalla cava vi consiglio un pit-stop a Colonnata, un piccolo paese di montagna molto caratteristico ma soprattutto famoso per l’“ IGP lardo di Colonnata”. In ogni osteria potrete degustare questo prodotto tipico in tutte le sale (come antipasto sul pane, come sugo per la pasta o come affettato), oppure se avete fretta potete prendere un panino farcito al negozio di alimentari nella piazzetta centrale. Il mio consiglio è di prendere una “stiacciata” con pomodoro e lardo, da leccarsi i baffi!

4

Montecarlo

, Lucca, Italia

A Firenze e dintorni non mancano le occasioni di degustare del buon vino ma vi consiglio comunque di andare a Montecarlo. È un incantevole borgo immerso nelle colline della Lucchesia ed è noto per la produzione di un ottimo vino. Il centro storico è molto curato e ben conservato, ed è circondato dalla splendida cinta muraria. Il simbolo del paese è la Fortezza o Rocca del Cerruglio che è visitabile. Infine, da visitare sono anche la Chiesa Collegiata di Sant’Andrea, la Pieve di San Piero in Campo, risalente all’anno 846, e il piccolo Teatro dei Rassicurati, che fu frequentato anche dal maestro Giacomo Puccini. Se ci andate a Settembre, per tutti i weekend del mese c’è una grande festa dedicata al Vino.

Per un’esperienza nel nome dei migliori DOC, vi consiglio di andare alla Fattoria di Fubbiano. La fattoria non è molto lontana da Montecarlo ed è incantevole, immersa in 45 ettari di terreno, tra oliveti, vigneti e boschi. L’impegno dei proprietari e di chi lavora lì è soprattutto quello di mantenere intatta la produzione tradizionale e di alta qualità dell’olio extra vergine di oliva DOP Lucca e dei vini DOC delle Colline Lucchesi. Se andate a trovarli godrete di un ottimo wine tasting che può essere associato anche ad un pranzo tradizionale o ad un merendino, tutto con prodotti assolutamente Made in Lucca/Tuscany. Nelle sere estive organizzano molto spesso eventi dove mettono a disposizione degli ospiti il top della gamma delle loro cantine. Per maggiori informazioni: http://www.fattoriadifubbiano.it/italiano.html Immagine: Serendip, CC BY-SA 3.0

5

Barga

, 55051 Barga, Italia

Sempre in provincia di Lucca un’area molto estesa che vale una gita è la Garfagnana, zona di montagna racchiusa tra le Alpi Apuane e l’Appennino Tosco-Emiliano. I paesi principali sono Barga e Castelnuovo di Garfagnana ma non mancano tanti altri piccoli paesini che meritano una sosta, soprattutto “godereccia” a pranzo o a cena. Tra Lucca e l’inizio di questo territorio incontrerete il Ponte del Diavolo(foto header). A Barga meritano una visita il duomo che sovrasta la città e le piccole piazzette tra le viuzze del paese. Il ristorante che vi consiglio è lo ScacciaGuai, chiamato così perché in un angolo del ristorante c’è una maschera di pietra antica che aveva la funziona di tenere lontani appunto i guai. Per maggiori informazioni: http://www.scacciaguai.it/

Castelnuovo è il paese più grande della zona e vale la pena vedere la sua Rocca Ariosteca ed il duomo di SS. Pietro e Paolo. Per una sosta golosa vi consiglio: Il Vecchio Mulino detto “da Andreone”, il nome del suo proprietario. Se ci passate in qualsiasi momento della giornata non mancheranno taglieri di salumi e formaggi e panini e focacce farcite ma se telefonate in anticipo vi preparerà una vasta gamma di antipasti, torte salate e torte fatte in casa. Non dimenticate di chiedere di assaggiare “il Bazzone”, il prosciutto tipico (e buonissimo) della Garfagnana. Per maggiori informazioni: http://www.vecchiomulino.info/index.php

Jennifer

Social media enthusiast, amo i viaggi, l'arte, la fotografia ed il buon cibo. Ho vissuto diversi anni in Germania, lavorando nel mondo del turismo online, e da allora mi sento cittadina del mondo. Da poco sono rientrata alla base nella mia bellissima Toscana che non…

scopri di più

Potrebbe interessarti anche

Die Frankfurter Skyline mit Main und Schiff im Vordergrund

I 5 migliori after work a Francoforte

Francoforte offre numerose opzioni per divertirsi e mangiare bene. Personalmente amo cambiare e, quindi, non… Leggi di più

Tafel vor dem Café Fräulein Wild in Berlin-Kreuzberg

90 Minuti a Kreuzberg, Berlino

  Per molti anni Kreuzberg è stato teatro di proteste e manifestazioni cittadine. Gruppi punk,… Leggi di più

Blick auf das Restaurant Fleischerei von außen.

Fleischerei

Il pavimento e le pareti piastrellati, ma anche i piccoli pozzetti di raccolta al suolo,… Leggi di più

Der Arc de Triomf in Barcelona

Jogging a Barcellona: Ciutat Vella e Poblenou

Barcellona è contraddistinta da mare e montagna. Scoprite una parte del centro, attraversate magnifici parchi… Leggi di più