Alberghi a Napoli, Castel Nuovo

Prenota l’hotel in modo rapido e semplice

Tutti gli hotel a Napoli, Castel Nuovo e dintorni

Distanza (in linea d'aria)
  • 0,1 km
da 157,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,2 km
da 315,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,2 km
da 1.310,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,3 km
da 130,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,3 km
da 99,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,3 km
da 279,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,4 km
da 180,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,4 km
da 125,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,4 km
da 138,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,4 km
da 173,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 240,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 140,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 161,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 79,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 169,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 202,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,6 km
da 112,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,6 km
da 175,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,6 km
da 336,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,6 km
da 126,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,6 km
da 141,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 97,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 187,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 60,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 99,00 €

Maschio Angioino

Costruito verso la fine del XIII secolo da Carlo d’Angiò, il Castello fu il terzo dopo quello di Capuana e dell’Ovo che il re volle costruire ex novo, da qui il nome di Castel Novo. Il nome Maschio Angioino, attribuito impropriamente alla fortezza, risale alla fine dell’Ottocento. Oltre a costituire una roccaforte difensiva, il castello era anche una residenza reale. Carlo d’Angiò scelse una zona fuori le mura che si affacciasse al mare.

Il castello si presenta circondato da un fossato e ha cinque torri cilindriche poggiate su grandi basamenti, la fortezza è di pianta irregolare trapezoidale e si presenta attorniata da alte mura merlate. La costruzione rappresenta una testimonianza del passaggio dallo stile gotico a quello rinascimentale. Sul lato della fortezza rivolto al mare si affaccia la Capella Palatina o Chiesa di San Sebastiano, quest’ultima fu gravemente danneggiata durante il terremoto del 1456 e in seguito fu restaurata.

La sala principale è la Sala dei Baroni, sebbene danneggiata da un incendio negli anni venti del Novecento, è rimasta l’unica sala che conserva il suo antico aspetto. Secondo la leggenda la sala prende questo nome nel 1487, quando Ferrante I d'Aragona in seguito alla scoperta di una congiura da parte dei baroni napoletani, li invitò alla celebrazione delle nozze della nipote: tratti in inganno, furono arrestati e messi a morte.

La sala è impreziosita da una pavimentazione con maioliche invetriate di colore bianco e azzurro provenienti da Valencia, tra le opere d’arte ancora presenti in questa sala si ricorda il portale marmoreo di Domenico Gagini con due bassorilievi, oltre ad un portale catalano attraverso il quale si accede alla Camera degli Angeli, infine vi è una scala a chiocciola in piperno attraverso la quale si accede ai terrazzi superiori. Nei sotterranei del castello si ricorda la Cella del Coccodrillo, chiamata così per la presenza di un alligatore; secondo la leggenda in questa cella venivano rinchiusi i nemici e gli sventurati amanti della regina Giovanna I.

Con l’arrivo dei Borboni, il castello iniziò un lento declino: la cinta bastionata venne distrutta dopo il 1860, i fossati furono colmati, nel 1886 venne distrutto il colossale baluardo di Santo Spirito cancellando così una straordinaria testimonianza dell’arte bellica medioevale. A partire dal Novecento il castello è stato oggetto di numerosi restauri finalizzati a recuperare soprattutto la sua matrice aragonese. Oggi il Maschio Angioino è sede del Museo civico e degli uffici amministrativi della Città.

Come arrivare

Dalla stazione di Napoli Centrale: prendere la metropolitana L2 direzione Pozzuoli, dopo due fermate scendere a Montesanto e camminare per 1,5 km fino al Maschio Angioino.

Le stelle si basano su un'autoclassificazione degli hotel, così come sulle esperienze di HOTEL INFO e dei suoi clienti. I dettagli sono disponibili in Condizioni Generali di Contratto.