Alberghi a Napoli, Castel dell'Ovo

Prenota l’hotel in modo rapido e semplice

Tutti gli hotel a Napoli, Castel dell'Ovo e dintorni

Distanza (in linea d'aria)
  • 0,1 km
da 329,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,3 km
da 225,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 140,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 300,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 89,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,5 km
da 185,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,6 km
da 132,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 161,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 116,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 134,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 186,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,7 km
da 155,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,9 km
da 421,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,9 km
da 252,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 0,9 km
da 142,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,0 km
da 123,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,0 km
da 200,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,1 km
da 99,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,1 km
da 84,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,1 km
da 125,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,1 km
da 122,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,1 km
da 263,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,1 km
da 150,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,2 km
da 94,00 €
Distanza (in linea d'aria)
  • 1,2 km
da 99,00 €

Castel dell’Ovo

Il Castel dell’Ovo sorge nell’isolotto di Megaride, costituito da due faraglioni rocciosi collegati da un arco naturale, al suo interno oltre al castello vi è il borgo Marinaro con il suo antico Porticciolo. Secondo le fonti le prime testimonianze in relazione alla costruzione del castello risalgono al I sec. a.C. Nel V secolo, la Villa fu fortificata dall’imperatore Valentiniano III, successivamente saccheggiata dai barbari e nel 473 d.C., Odoacre, Re Ostrogoto, vi imprigionò l’ultimo imperatore d’Occidente: Romolo Augustolo.

Castel dell’Ovo deve il suo nome ad una fantasiosa leggenda napoletana di origine medioevale secondo la quale il poeta latino Virgilio avrebbe nascosto all’interno di una gabbia, custodita nelle segrete del castello, un uovo e si diceva che da “quell'ovo pendevano tutti li facti e la fortuna del Castel Marino”. Il Castel dell’Ovo assunse un significato simbolico secondo il quale l’Uovo custodito all’interno era un oggetto sacro in grado di proteggere la città di Napoli e che da esso potevano dipendere le sorti dell’intero capoluogo. Nel corso dei secoli il castello venne trasformato prima in fortezza e poi in convento. Con la discesa dei Normanni la fortezza venne completamente ricostruita assumendo gli elementi distintivi, riconoscibili ancora oggi. Nel periodo spagnolo, dopo i restauri del Vicerè, la fortezza assunse funzioni di prigione e celebre fu l’incarcerazione del filosofo Tommaso Campanella. Tra gli altri furono qui imprigionati anche Francesco De Sanctis, Carlo Poerio e Luigi Settembrini; mentre tra gli ospiti illustri Roberto d’Angiò ebbe l’onore di accogliere al Castello Francesco Petrarca.

Ad oggi il castello è visitabile ed è utilizzato per convegni e cerimonie. Del Castel dell’Ovo sono visitabili le due torri denominate Normandia e Maestra, i resti della Chiesa di San Salvatore, una sala gotica coperta a volte, una loggia ogivale del 1300 trasformata nel 1800 in cappella, la Sala delle Colonne, i resti di un loggiato quattrocentesco, le celle dei monaci, il cosiddetto carcere della regina Giovanna e infine il grande terrazzo panoramico con i cannoni spagnoli rivolti verso la città.

Come arrivare

Dal centro storico è possibile raggiungere il lungomare di via Caracciolo, dove si trova il Castello, con una passeggiata a piedi. Da Piazza Garibaldi prendere i bus n. 152 - R2 - 201 Dalla zona flegrea prendere i bus R7 - C18 - 152.

Le stelle si basano su un'autoclassificazione degli hotel, così come sulle esperienze di HOTEL INFO e dei suoi clienti. I dettagli sono disponibili in Condizioni Generali di Contratto.

Protocollo di pulizia e sicurezza COVID-19

Garantire la salute e la sicurezza degli ospiti degli hotel è di importanza fondamentale. Gli hotel con una etichetta di ispezione hanno dimostrato di aver introdotto misure protettive migliorative per aiutare a mitigare la diffusione di COVID-19 all'interno delle loro strutture.

Ispezione di un esperto
L'hotel è stato ispezionato da un esperto in igiene, pulizia e disinfezione

Auto ispezione
L'hotel è stato sottoposto a un processo di autovalutazione delle sue misure di protezione

Maggiori informazioni